Close
Type at least 1 character to search
PRATICHE EDILIZIE

C

OSA SONO? La Pratica edilizia è quel documento che permette di edificare o modificare un edificio. Dopo aver effettuato una indagine accurata, sia sotto l’aspetto urbanistico che edilizio locale-Comunale, vengono predisposti una serie di elaborati tecnici e relazioni di dettaglio atti ad ottenere l’autorizzazione per procedere alla costruzione/ristrutturazione di un edificio.  
TIPOLOGIA

Lo Studio di Architettura LAB43 si occupa di tutti i tipi di pratiche e accatastamento dei vostri immobili. Nello specifico: ● CIL (Comunicazione di inizio lavori) o la CILA (Comunicazione di inizio lavori Asseverata) utile a realizzare gran parte degli interventi edili (esempio quelli ricadenti nella categoria “manutenzione straordinaria”); ● La SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività Permette di realizzare numerosi interventi edilizi; ● DIA in Sanatoria per sanare irregolarità e abusi edilizi. Vige la regola della “doppia conformità”, verificata ed asseverata da un tecnico abilitato; ● Il Permesso di Costruire (PDC) è il titolo abilitativo con cui il Comune concede l’autorizzazione a edificare; ● Il Piano Casa è uno strumento che deroga gli strumenti urbanistici vigenti. Incentiva gli ampliamenti ed aumenti di cubatura di edifici esistenti; ● Autorizzazione Paesaggistica per tutti quegli interventi che possono andare a modificare il paesaggio e la percezione di esso( come aprire una nuova finestra, posizionare una tenda per esterni, inserire un nuovo intervento edilizio, etc…); ● Autorizzazione richiesta per aprire un’attività. Molti Comuni hanno semplificato la procedura, oggi è possibile consegnare una DIA firmata da un tecnico abilitato; ● Nullaosta e autorizzazioni per interventi su beni tutelati come i Beni Culturali. Per restauri su edifici storici e vincolati; ● Occupazione Suolo Pubblico pratica utile per l’occupazione di un determinato intervallo di tempo di suolo pubblico.